I quattro stadi della cellulite

POSTED BY DR. FILIPPINI | Mag, 04, 2018 |

La cellulite può essere classificata in quattro stadi in base alla gravità:

1° Stadio

La cellulite parte da una fase iniziale, quasi impercettibile, in cui prevale appunto il ristagno di liquidi nei tessuti e viene definita “edematosa”: si tratta di una condizione decisamente reversibile e che può essere curata con buoni risultati.

2° Stadio

Quando nel tessuto adiposo si incominciano a formare piccoli noduli, la pelle perde elasticità e diventa più rigida; è qui che si incomincia a parlare di secondo stadio o di cellulite “fibrosa”. Questo secondo stadio della cellulite si localizza all’interno delle cosce e delle braccia con la caratteristica e fastidiosa buccia d’arancia.

3° Stadio

Il terzo stadio è associato alla presenza di noduli dolenti al tatto, costituiti da adipociti già ingrossati che vengono “ingabbiati” dalle fibre di collagene indurite (processo fibrosclerotico), che provocano una riduzione dello scambio tra le cellule e impediscono il fisiologico processo di ossigenazione dei tessuti : cellulite flaccida.

4° Stadio

Il quarto stadio, ovvero quello finale, è detto “sclerotica“. L’aspetto a materasso della cute è particolarmente accentuato a causa della formazione di noduli più voluminosi ed evidenti e dalla trazione effettuata delle fibre di collagene irrigidite che comprimono le terminazioni nervose, creando infossamenti nella cute e intaccando il sottocutaneo.

Conclusione

Se al primo e al secondo stadio, possiamo parlare di una condizione reversibile, al terzo e al quarto stadio la situazione è decisamente più complessa e necessita della consulenza dello specialista.

TAGS :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.