Via le rughe con il botulino

POSTED BY admin | Lug, 06, 2020 |

Eliminare le rughe con il botulino

La tossina botulinica (botulino) è un farmaco che permette di inibire temporaneamente l’azione dei muscoli mimici del volto riducendo la formazione delle rughe da espressione. Esistono vari tipi di neurotossina botulinica  derivati da ceppi del batterio Clostridium Botulinum altamente selezionati in laboratorio. Quelli utilizzabili nell’uomo e presenti attualmente in commercio sono il tipo A e il tipo B.

La tossina botulinica

Inizialmente venne utilizzata in medicina per prevenire gli spasmi neuromuscolari delle palpebre e per correggere lo strabismo, ma a partire dal 1987 cominciò ad essere utilizzata negli Stati Uniti anche nell’ambito della chirurgia estetica. In Italia l’uso della tossina botulinica è stato autorizzato dal Ministero della Salute nel 2004  e solo per il trattamento delle rughe glabellari in pazienti di età non superiore ai 65 anni.

Cosa puoi ottenere grazie agli interventi con la tossina botulinica?

La tossina botulinica è indicata per il trattamento delle rughe da espressione (dinamiche) della parte superiore del volto (fronte e regione perioculare), anche se il farmaco è stato approvato unicamente per il trattamento delle rughe glabellari (cioè delle rughe che si formano tra le sopracciglia).

Un’altra importante indicazione all’uso della tossina botulinica è l'”iperidrosi”, ovvero l’eccessiva sudorazione ascellare, alle mani o ai piedi che può essere efficacemente eliminata con questo trattamento.

LIMITAZIONI ALL’USO DELLA TOSSINA BOTULINICA

L’uso della tossina botulinica (Botulino) è sconsigliato nei pazienti con meno di 18 o con più di 65 anni e nelle donne in gravidanza.

MODALITÀ NELL’USO DELLA TOSSINA BOTULINICA

La tossina botulinica (Botulino ) viene iniettata in piccolissime dosi nelle regioni interessate mediante una siringa dotata di un ago sottilissimo. Il trattamento dura circa 15-20 minuti

ANESTESIA

Il trattamento con tossina botulinica (Botulino) non richiede alcun tipo di anestesia essendo praticamente indolore.

DOVE VENGONO FATTE LE INIEZIONI

Le iniezioni di tossina botulinica (Botulino) vengono effettuate all’interno dei muscoli mimici e non lasciano alcun segno visibile.

DURATA DEL   TRATTAMENTO 

Il trattamento con la tossina botulinica è reversibile, dura pochi minuti e non lascia postumi visibili che possano impedire l’immediata ripresa delle attività quotidiane. Questo spiega il grande successo e la rapida diffusione in campo estetico di questo trattamento.

QUALI RISULTATI PUOI OTTENERE CON LA TOSSINA BOTULINICA

Il trattamento con la tossina botulinica ( Botulino) è temporaneo perché col passare del tempo l’azione della tossina viene meno per cui la durata dell’effetto è legata ad alcuni fattori, primo tra tutti la reazione al farmaco che è individuale e varia da persona a persona.

Mediamente nei maschi la durata dell’effetto può variare dai 4 ai 6 mesi, mentre per le donne la durata varia dai 3 ai 5 mesi. 

Dopo il trattamento, si consiglia di:

evitare di strofinare o massaggiare la zona;

evitare di fasciare o stringere la zona trattata;

non sdraiarsi o chinarsi nelle successive 3-4 ore dalla seduta

I primi risultati non sono immediati: possono essere necessarie 24-72 ore prima di osservare il progressivo rilassamento muscolare.

Solo raramente, possono essere necessari fino a 5 giorni affinché si verifichino gli effetti completi.

EFFETTI COLLATERALI

Gli effetti collaterali, dovuti a   diluizioni eccessive o tecniche di iniezioni improprie,  come la paralisi dei muscoli vicini a causa della migrazione del principio attivo, sono transitori.

Tali effetti scompariranno in un tempo più o meno breve a seconda della quantità del principio attivo e dell’area interessata.

Inoltre si possono verificare:

 -Dolore -Ecchimosi -Cefalea -Ptosi della palpebra -Ptosi del sopracciglio

-Sguardo mefistofelico -Diplopia -Edema della palpebra inferiore -Immunoresistenza

Sempre con carattere transitorio

CONTROINDICAZIONI

Il trattamento con la tossina botulinica è controindicato nei seguenti casi:

durante la gravidanza e l’allattamento;

in presenza di malattie e disordini neuromuscolari;

in caso di terapia con farmaci in grado di potenziare l’effetto della tossina, come ad esempio:

aminoglicosidi; chinidina; anticolinesterasici.

DIFFERENZA TRA TOSSINA BOTULINICA E FILLERS

Il botulino è indicato per il trattamento delle rughe d’espressione (rughe dinamiche) provocate dalla contrazione dei muscoli facciali. I fillers, invece, sono utilizzati per la correzione delle rughe statiche dovute all’invecchiamento della pelle che tende con il passare del tempo a perdere la propria capacità di rigenerare il tessuto sottocutaneo creando degli avvallamenti. I fillers vengono utilizzati per riempire tali avvallamenti risollevando la cute e spianando le rughe.

TAGS : antiage antiaging botulino rughe tossina botulinica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.